E se…Goku fosse partito subito per Namek?

Io sono l’essere più forte della Galassia che nonostante la rabbia riesce a combattere con cuore sereno: sono il Super Saiyan, il Prescelto!
-Goku

Ci sono opere, romanzi o manga, che si prestano più di altre al “What if…”, l’operazione mentale che compiono i lettori, chiedendosi che cosa sarebbe accaduto se qualche dettaglio all’interno della trama fosse stato cambiato. Dragon Ball è sicuramente una di queste. Abbiamo, infatti, una vera e propria opera in “What if…”, Dragon Ball Multiverse, una creazione fanmade che va a esplorare tutti i vari universi alternativi. Dall’assenza di Freezer, alla vittoria di Cell, passando per il Goku cattivo, quasi tutte le strade sono state esplorate.

Quasi tutte. Già una volta avevamo trattato il tema di Dragon Ball, riferendoci alla prima serie dell’opera di Toriyama, prima che tutto diventasse una costante crescita di potenza e un fiume di sfere energetiche, e chiedendoci che cosa sarebbe accaduto se Crili non fosse morto (https://iovocenarrante.com/e-se-crilin-non-fosse-morto/#sthash.RBlZwnto.dpbs), adesso ci dedichiamo a Dragon Ball Z. La domanda è ben precisa: che cosa sarebbe successo se Goku fosse partito per il pianeta Namek con Crili, Gohan e Bulma?

Vegeta è appena scappato dalla terra, dopo aver subito una sonora sconfitta e un duro colpo al suo orgoglio, e i guerrieri Z sono riuniti in ospedale, al capezzale di Goku, ridotto ai minimi termini dal Saiyan. La situazione è complicata e, data la penuria di fagioli magici di Balzar (o Senzu di Karin) toccherà a Gohan, Crili e Bulma partire per Namek a caccia delle sfere del drago per resuscitare gli amici scomparsi. Com’è andata a finire lo sappiamo tutti, Goku raggiungerà gli altri successivamente, sfruttando il viaggio per allenarsi a gravità 100, mettendo le basi per la trasformazione. Che cosa sarebbe accaduto se, invece di dover attendere oltre un mese, Goku avesse avuto a disposizione subito i fagioli magici?

E se…Goku fosse partito con Gohan, Crili e Bulma?

Il quartetto, dopo essere arrivato sul pianeta verde, capisce subito che la situazione non è rosea. Un gruppetto di soldati di Freezer li trova, ma Goku li atterra in pochi secondi. Nel frattempo, una navicella sferica si schianta al suolo. I terrestri riconoscono facilmente l’aura di Vegeta, ma sul pianeta non è l’unica fonte di potere. Non distante da loro, infatti, ci sono diverse altre energie superiori alle loro: Freezer è a caccia delle sfere, come gli spiegherà Re Kaio.

Goku è restio a non correre incontro a Vegeta, per regolare i conti, o a Freezer, per vedere l’essere più potente della galassia, ma Crili lo dissuade e lo invita ad attendere. I tre, mentre Bulma resta nascosta in una grotta, seguono gli sviluppi della situazione, osservando i nuovi nemici e gli spostamenti di Vegeta. Dopo aver salvato Dende si dirigono dall’Anziano Saggio, il capo dei namecciani, che risveglierà i poteri sopiti del trio. Con la nuova forza, e con l’aiuto di Vegeta, riescono a sconfiggere la squadra Ginew e portare Junior sul pianeta. Rimane solo Freezer.

Vegeta, Junior e Goku vengono sconfitti uno dopo l’altro. Dende, presente allo scontro, li rimette in sesto continuamente. I Saiyan, grazie allo Zenkai Power, diventano sempre più forti. Goku, in particolare, dopo aver ricevuto il power up dall’Anziano Saggio, sembra essere incontenibile. Anche Vegeta si accorge di questo e, nolente o volente, deve lasciare il campo al rivale.

La Genkidama (Energia Sferica) non distrugge il nemico. Freezer si rialza, ammazza Crili e Goku…diventa Super Saiyan. Vegeta, ancora vivo, è allibito, ma al tempo stesso è orgoglioso: un Saiyan avrebbe vendicato la sua razza, distruggendo Freezer. La forza del guerriero dorato è troppa anche per l’ex “essere più potente della galassia”, che non avrà scampo. L’alieno è quasi esanime. Supplica il Super Saiyan di donargli parte della sua energia, ma Vegeta non lo consente e da il colpo di grazia al nemico, assicurandosi che questi non possa più tornare.

Con le nostre elucubrazioni mentali ci fermiamo qui. Il resto lo lasciamo alla vostra fantasia.

Freezer, credo proprio che sia arrivata la tua ora, sei spacciato. Questa volta finalmente la leggenda è diventata realtà. Hai appena conosciuto il Super Sayan. E guardalo con attenzione, è lui il guerriero più forte di tutta la galassia, il mitico Super Sayan. Ti sta bene Freezer, così impari a non credere alle leggende. Contro di lui non hai speranze.
-Vegeta

Secondo voi sarebbe andata così?

P.S. Probabilmente no. Con il carattere di Goku sarebbero morti tutti all’arrivo su Namek. Nessuno avrebbe potuto impedirgli di andare a lottare subito con Freezer. O con Vegeta. Si, insomma, Dragon Ball Z sarebbe terminato prima di cominciare…

The following two tabs change content below.

Francesco C. Inverso

Se fossi un libro sarei ‘Siddharta’ di Hermann Hesse, se fossi una canzone sarei ‘Something pretty’ di Patrick Park, se fossi un film sarei ‘La ricerca della felicità’ di Gabriele Muccino. Vita e morte, sole e luna, bene e male, Inter e Juventus, a caccia di una dicotomia ancora da scrivere, guardando il mondo con gli occhi di un sognatore che vorrebbe viaggiare nel tempo.

Lascia un commento

Privacy Policy