ultimi articoli

Il mondo dopo Gigi Buffon

Gianluigi Buffon: un nome, una garanzia. Ma forse non tutti si sono resi conto che proprio Buffon è uno dei più longevi calciatori ancora in attività. Il suo esordio, infatti, risale al 19 novembre 1995. Quante cose sono cambiate in questi 25 anni? Innumerevoli, senza dubbio, ed ecco quindi una selezione di 10 cose (più una) che sono successe da allora, in ordine cronologico.

L’11 settembre del 2001 crollavano le Torri Gemelle. Quel giorno ben quattro aerei furono dirottati da terroristi appartenenti ad Al-Qaida, due dei quali si schiantarono contro la Torre Nord e la Torre Sud del World Trade Center. Il solo crollo di questi edifici causò la morte immediata di circa 2753 persone, mentre molte altre morirono in seguito a causa di tumori e malattie respiratorie. Per questo motivo e per i mostruosi danni alle infrastrutture (gli altri edifici del WTC che non crollarono furono abbattuti a causa dei danni dei detriti delle Torri), questo attentato è ricordato come il più grave dell’età contemporanea. Sebbene i sospetti ricaddero quasi immediatamente su Osama Bin Laden e i suoi seguaci, quest’ultimo negò ogni coinvolgimento fino al 2004, quando ammise le proprie responsabilità adducendo come moventi il supporto ad Israele, la presenza di truppe USA in Arabia Saudita e le sanzioni contro l’Iraq.

Il 1° gennaio del 2002 fa il suo ingresso ufficiale in Italia la moneta unica, l’euro. Esso non è solo la moneta ufficiale degli stati membri dell’Unione monetaria, ma anche di tutti i dipartimenti e le collettività d’oltremare francesi e delle città autonome spagnole di Ceuta e Melilla (nel Nord Africa). Ma come si è arrivati alla moneta unica? Le fasi di transizione dalle monete locali vennero stabilite nelle disposizioni del Trattato di Maastricht relative alla creazione dell’unione economica e monetaria. La nascita ufficiale però risale al 1°gennaio 1999. Ecco una cosa che forse non sapete: prima della sua adozione in tutta Italia, l’euro venne sperimentato in due comuni per sei mesi a cavallo tra il 1999 e il 2000.

Quanti di noi hanno l’abitudine di controllare notifiche e messaggi su Facebook? Io per prima. Forse però non tutti sanno che il sito nasce il 4 febbraio del 2004: inizialmente progettato per i soli studenti di Harvard (il nome Facebook deriva appunto da un elenco di nomi e fotografie che veniva distribuito all’inizio dell’anno accademico per aiutare gli iscritti a socializzare fra loro), con il passare del tempo fu aperto anche agli studenti di altre scuole della zona di Boston, poi agli studenti delle superiori e infine a chiunque dichiarasse di avere più di 13 anni, raggiungendo così il successo che ha ancora oggi (è il terzo sito più visitato al mondo dopo Google e YouTube). Facebook è anche uno strumento concepito per il social marketing, che si realizza attraverso un servizio apposito, Facebook for Business.

Solo tre anni dopo la nascita di questo sito, il 9 gennaio del 2007, uno sconosciuto di nome Steve Jobs durante la conferenza di apertura del Macworld Conference & Expo – una fiera annuale dedicata al mondo Apple organizzata dalla testata giornalistica Macworld – presenta al mondo quello che sarà in futuro un simbolo: il primo iPhone. Attualmente Apple ha depositato più di 300 brevetti legati a tutti i dispositivi del marchio. Nella classifica dei 10 smartphone più venduti al mondo nella prima metà del 2020, troviamo ben 5 modelli iPhone. Una svolta se si pensa che nello stesso periodo del 2019 si trovavano solo 3 modelli.

L’anno successivo a questa rivoluzione tecnologica, una nuova rivoluzione (questa volta politica e sociale) sconvolge gli USA: viene eletto il 44esimo presidente degli Stati Uniti, nonché il primo afroamericano a ricoprire tale carica. L’avrete capito, parlo di Barack Obama. Un vero e proprio “terremoto”: durante la sua presidenza, come uno dei primi atti, ha ri-autorizzato il programma di assicurazione sanitaria per bambini, garantendo la sanità per 4 milioni di bambini senza assicurazione. Inoltre è ricordato per le leggi firmate in favore di tutte le minoranze, come l’ampliamento della legge federale contro la criminalità statunitense includendo tutti i reati contro l’orientamento sessuale, l’identità di genere o le disabilità. Inoltre, in occasione della sua rielezione nel 2012, è stato il primo presidente USA a sostenere personalmente e pubblicamente la legalizzazione dei matrimoni fra persone dello stesso sesso.

A 25 anni dalla catastrofe di Chernobyl, un altro disastro nucleare sconvolge il mondo. A seguito del più potente terremoto mai registrato in Giappone e del successivo tsunami (maremoto), a Fukushima si verificò un incidente nella centrale nucleare del luogo. Subito dopo la scossa sismica i reattori attivi interruppero le reazioni di fissione. Però, a causa dell’onda anomala che distrusse i generatori di emergenza, le pompe di raffreddamento dei reattori non funzionarono. Il raffreddamento insufficiente ha causato nei giorni successivi tre crisi nucleari in 3 dei 4 reattori (l’ultimo non arrivò mai ad esplodere). Attualmente si stima che serviranno dai 30 ai 40 anni per decontaminare le aree colpite e per dismettere completamente l’impianto di Fukushima.

Un altro triste anniversario da ricordare è quello del naufragio della Costa Concordia, avvenuto il 13 gennaio del 2012. Questo disastro è stato principalmente causato dalla “scellerata manovra” (com’e stata in seguito definita dai giudici) voluta dal Comandante Francesco Schettino al fine di accontentare alcuni passeggeri, appositamente invitati in plancia di comando per assistere. Tale manovra, definita “inchino”, causò l’urto della nave contro uno scoglio che aprì uno squarcio di circa 70 metri sul lato sinistro della catena e di conseguenza una brusca interruzione della navigazione, un forte sbandamento e l’incaglio della nave su uno scalino roccioso sul basso fondale seguito dalla parziale sommersione della nave. Questo disastro ha causato la morte di 32 persone tra passeggeri ed equipaggio. A seguito di questi eventi, il Comandante Schettino è stato condannato a 16 anni per aver causato uno dei più gravi naufragi della storia italiana.

L’orgoglio del popolo femminile italiano: Samantha Cristoforetti, ovvero la prima donna italiana a far parte degli equipaggi dell’agenzia Spaziale Europea. Il 24 novembre del 2014 raggiunge la Stazione Spaziale Internazionale, dando il via alla prima missione di una donna italiana e del settimo astronauta italiano in assoluto. Con la missione del 2014-2015 ha inoltre conseguito il record europeo e il record femminile di permanenza nello spazio con un singolo volo. Il programma della spedizione prevedeva esperimenti sulla fisiologia umana, sull’analisi biologica e sulla stampa 3D in assenza di peso per testare la possibilità di stampare i pezzi di ricambio per la Stazione Spaziale stessa.

Il 7 gennaio del 2015 in Francia si è verificato uno dei più terribili attentati nella storia del paese, quello contro la sede del giornale satirico Charlie Hebdo. A conseguenza di questo terribile attacco ci furono 20 morti e 22 feriti. L’attentato è stato causato dalla pubblicazione di diverse vignette satiriche aventi come oggetto Maometto e l’islam. Ecco, molto in breve, come si sono svolti i fatti: intorno alle 11:30 del mattino, due individui mascherati e armati sono entrati nella sede del giornale intimando a una delle disegnatrici di immettere il codice numerico che consentiva l’ingresso alla sede di Charlie Hebdo. Hanno poi aperto il fuoco contro i dipendenti, sparando numerosi colpi. Successivamente sono fuggiti a bordo di un veicolo rubato, dopo aver ucciso un poliziotto responsabile della sicurezza del giornale. Più avanti, durante la fuga, si sono imbattuti in un veicolo della polizia, uccidendo il poliziotto a bordo con un colpo alla testa.

Il 14 agosto del 2018 alle ore 11:36 la sezione del ponte che sovrasta la zona fluviale e industriale di Sampierdarena, lunga 250 metri, improvvisamente collassa insieme al pilone di sostegno numero 9, provocando la morte di 43 persone tra i passeggeri dei mezzi che stavano viaggiando sul ponte e tra gli operai al lavoro nella sottostante isola ecologica. La dimensione è la gravità dei fatti hanno spinto il Governo a prendere in considerazione un processo di globale revisione del sistema delle concessioni da parte dello Stato. Il crollo ha sollevato molti dubbi sulla sicurezza di altri ponti e viadotti in Italia, come poi evidenziato dalla relazione della commissione ispettiva del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Inoltre in questa relazione sono state fatte delle ipotesi relative alla dinamica del cedimento e mette in luce le serie problematiche strutturali presenti e già note da alcuni anni, causate da scarsi investimenti in manutenzione strutturale.

Last but not least, un omaggio della redazione. Non possiamo dimenticare la situazione che stiamo vivendo da otto mesi a questa parte: l’emergenza dovuta all’epidemia di coronavirus, che ci sta imponendo ritmi di vita che fino a oggi nemmeno consideravamo. Un’esperienza che cambierà per sempre il nostro modo di ragionare, di socializzare, di vivere. E Buffon continuerà a giocare, nonostante questa.

 

Sii il primo a commentare

Rispondi

Privacy Policy