Inferno: i sodomiti, un viaggio tra i peccatori letterari

I sodomiti. Un girone per tre categorie, insieme nella dannazione eterna. Distanti in vita, vicini dopo la morte. Dante
non esita nel punirli selvaggiamente, figlio di idee poco condivisibili, chiuse nell’ignoranza di un pregiudizio.
Brunetto Latini e compagni soffrono e sbuffano. Vediamo insieme 3 tra i personaggi omosessuali più famosi
della letteratura.
Abbiamo ignorato Dorian Grey perché le banalità non ci piacciono.

 

Albus Silente – Harry Potter
Lo era, ma non lo diceva. Forse perché il suo grande amore Grindelwald si era rivelato un puro malvagio,
forse perché provava un certo pudore tale da non esternare la sua sessualità (si sa tutto di Silente, ma non
le sue liaison) o magari perché JK Rowling non reputava i tempi maturi per il coming out, eppure Albus
Silente è stato silentemente (scusate il gioco di parole), uno delle figure più carismatiche della letteratura
attuale. La prova che la grandezza d’animo non dipende da sesso, orientamento o razza.

Renly Baratheon – Le cronache del ghiaccio e del fuoco
Come non citare il fratello minore di re Robert? La sua relazione con Sir Loras Tyrrel era nota ai più e vista
con poco favore da popolo e consiglieri. Persino Natalie Dormer ha provato a fargli cambiare idea senza
riuscirci. Si sa, al cuore non si comanda.

Gustav “von”  Aschenbach – La morte a Venezia
Tra I canali di Venezia non si viste le avventure di Casanova, ma anche di questo personaggio di Thomas
Mann. Protagonista de ‘La morte a Venezia’, Gustav è un artista 50enne che si innamora di un ragazzino.
Amore e ossessione viaggiano insieme tra i calli e i ponti, a caccia di lui e di ciò che restava della sua anima.

E voi siete d’accordo?

The following two tabs change content below.

Francesco C. Inverso

Se fossi un libro sarei ‘Siddharta’ di Hermann Hesse, se fossi una canzone sarei ‘Something pretty’ di Patrick Park, se fossi un film sarei ‘La ricerca della felicità’ di Gabriele Muccino. Vita e morte, sole e luna, bene e male, Inter e Juventus, a caccia di una dicotomia ancora da scrivere, guardando il mondo con gli occhi di un sognatore che vorrebbe viaggiare nel tempo.

Lascia un commento

Privacy Policy